Tu sei qui

Milano Città Aperta: IV edizione del progetto Milanosifastoria (2017-2018): settimana inaugurale

Dal 6 all'11 novembre 2017:  torna l'appuntamento annuale con il progetto Milanosifastoria, IV edizione (2017), promosso dal Comune di Milano e dalla Rete Milanosifastoria, cui aderisce anche l'ASP Golgi-Redaelli.
Con il titolo Milano Citta’ Aperta, l'edizione di quest'anno è dedicata alla storia delle migrazioni, degli scambi interculturali e delle forme di accoglienza nell'area milanese, con l'intento di far luce e riproporre alla riflessione del mondo della scuola, della cultura e della cittadinanza in generale la secolare tradizione di accoglienza che caratterizza la città.
Il tema si intreccia inoltre strettamente con i contenuti approfonditi dal progetto Milano Attraverso. Persone e luoghi che trasformano la città, ideato dall'ASP Golgi-Redaelli insieme a numerose altre istituzioni culturali milanesi e da poco inaugurato proprio per riflettere in chiave storica sui temi riguardanti l’inclusione sociale e l’accoglienza.
La settimana inaugurale comprende 19 iniziative, tra convegni, seminari, laboratori didattici, presentazioni di libri, mostre, proiezioni, spettacoli, volte alla promozione della cultura storica a Milano sul tema dell'anno.  La programmazione delle attività proseguirà poi fino a ottobre 2018.

E' possibile scaricare qui:  la brochure con il denso programma degli incontri in calendario dal 6 all'11 novembre.
Per tutte le informazioni ulteriori, così come per gli aggiornamenti in progress, rimandiamo alle pagine del sito di IRIS, riservate all'iniziativa.

In particolare vi invitiamo qui all'appuntamento proposto dall'ASP Golgi-Redaelli, che si terrà:
mercoledì 8 novembre, ore 14.30-16.30, presso Palazzo Archinto in via Olmetto 6 (Milano), riguardante il laboratorio aperto a tutti intitolato:
Dai documenti alla storia: Alfonso che a 8 anni scoprì l’America (Milano-Buenos Aires 1923), in collaborazione con IRIS, nell’ambito del Progetto Milano Attraverso. Persone e luoghi che trasformano la città (per scaricare la locandina, cliccare sul titolo oppure sull'immagine qui sotto).

                       
L’incontro, introdotto da Marco Bascapè e Maurizio Gusso e coordinato da Daniela Bellettati, intende offrire al pubblico un'esperienza laboratoriale a contatto con i preziosi documenti storici conservati presso l'archivio dell'ASP Golgi-Redaelli.  Sarà possibile leggere alcune tra le testimonianze più interessanti, sperimentare la costruzione di una storia, cogliere i numerosi spunti offerti dai documenti quali tracce di approfondimento.
Fuoco d'interesse dell'appuntamento, la vicenda sorprendente del piccolo Alfonso Baima, che, dopo avere trascorso due anni presso l’Istituto Derelitti, nei primi decenni del Novecento affronta un lungo viaggio in piroscafo per raggiungere la madre emigrata in Argentina.

La partecipazione è libera e gratuita, previa prenotazione obbligatoria (entro martedì 7 novembre) a:  mail: beniculturali@golgiredaelli.it;  oppure tel.  02 72518271 (lunedì-venerdì, ore 9-13 e 14-16).
L’evento dispone dell’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio per il personale delle scuole di ogni ordine e grado. Su richiesta, verrà rilasciato un attestato di frequenza.
 

Al termine dell'incontro sarà inoltre possibile visitare liberamente la mostra intitolata AndarXporte, realizzata da ArtCityLab negli ambienti occupati in precedenza dagli uffici dell'ente. Il percorso, proposto anch'esso nell'ambito del progetto Milano Attraverso, intende reinterpretare gli spazi dello storico Palazzo Archinto  con installazioni e allestimenti originali focalizzati sul tema della porta, tra passato, presente e futuro  (mostra aperta fino al 1° dicembre 2017, da lunedì a giovedì: ore 12.00-18.00, venerdì: ore 12.00-16.00; giovedì 30 novembre: apertura straordinaria fino alle ore 24.00).
 

 

 

Accesso utenti già registrati