Tu sei qui

"Sono con queste due righe mal scritte a salutare Vostra Signoria": la scrittura epistolare nelle carte d'archivio dei Luoghi Pii Elemosinieri

Alla luce dell'esperienza maturata in questi ultimi anni con il percorso metodologico Scrivere nel tempo si è pensato di proporre una "variazione sul tema", che vuol essere un approfondimento su una tipologia documentaria specifica, vale a dire quella dell'epistola.
Gli studenti avranno a disposizione una ricca selezione di lettere, che coprono un ampio arco cronologico, dagli ultimi decenni del 1500 ai primi anni del 1900. La lettura delle epistole darà modo di individuarne le diverse tipologie e di analizzare lo sviluppo diacronico della scrittura e della lingua utilizzate.

Il tipografo Bettoni di Milano a Giovanni Battista Palletta, lettera del 14 agosto 1821 (ALPE, Autografi, Bettoni b.2)


ambito cronologico
dal Cinquecento al Novecento 

tipologia delle fonti
documenti cartacei di diverse epoche


Il principe Carlo di Waldech al pittore Carlo Francesco Rusca, lettera del 1 aprile 1736 (Autografi, b.14) 


esempi di attività in laboratorio 
- visita guidata all’archivio storico dell’ASP Golgi- Redaelli
- nozioni di base di paleografia
- lettura e analisi dei documenti proposti
- proposte di lettura critica per eventuali approfondimenti di ricerca delle informazioni dirette e indirette deducibili dalle diverse tipologie di epistole


abilità e competenze acquisibili
- decifrazione delle scritture antiche
- un metodo di approccio analitico alle fonti come base dell’interpretazione critica del documento
- analisi e confronto di diverse tipologie di lettere per ricostruire le vicende storiche
- nozioni di conservazione dei vari materiali d’archivio


temi di approfondimento culturale e didattico
- cosa è un archivio, a cosa serve e come può essere utilizzato
- come cambia la scrittura nelle diverse epoche storiche
- come cambia la lingua nel tempo
- come cambia la forma della lettera
- le diverse tipologie di epistole
- approfondimento sulle professioni legate agli archivi: archivisti, paleografi e diplomatisti, storici


consigliato per
tutte le classi di ogni ordine e grado. Sarà infatti possibile adattare il lavoro al livello della classe, concordandolo con l’operatore in base alle esigenze dell’insegnate e degli studenti

 

referente del percorso
Paola Bianchi

Anno scolastico: 

 

Accesso utenti già registrati